Flag EU  Logo CE

UNI 1090

Certificazione Processi di Costruzione
per Opere Strutturali in Acciaio e Alluminio

Chi deve essere Certificato UNI 1090?

Qualunque Fabbro, Carpentiere, o comunque costruttore di opere strutturali in acciaio e alluminio.

Ma quali sono considerate "Opere Strutturali"?

Il CPR 305/2011/CE, stabilsce quali sono le opere strutturali e no. Ma per fare chiarezza, comunque è stata creata una lista abbastanza chiara su quali siano o no le opere strutturali.

Quello di seguito è l'elenco delle opere considerate strutturali, e per le quali quindi è reso obbligo ai loro produttori essere certificati UNI 1090.

a. Componenti strutturali in acciaio e alluminio coperte dallo scopo EN 1090-1 e dove la marcatura CE in accordo alla EN 1090-1 è obbligatoria:

  • 1. Balconi
  • 2. Balaustre (parapetti)
  • 3. Piastre di base non coperte da EN 10025-1
  • 4. Travi non coperti da EN 10025-1
  • 5. Morsetti per travi senza ETA
  • 6. Tutori, controventi, bracci di supporto
  • 7. Tettoie, telai per tettoie
  • 8. Passerelle
  • 9. Travi cellulari
  • 10. Arcarecci formati a freddo, binari per rivestimento pareti
  • 11. Lamiere formate a freddo per coperture e rivestimenti
  • 12. Lamiere grecate formate a freddo per solai composti acciaio-calcestruzzo
  • 13. Colonne
  • 14. Travi-binario per gru a ponte e fine corsa
  • 15. Canali sotterranei utilizzati come una struttura per ponti stradali
  • 16. Travi curve e piegate
  • 17. Telai per porte, se parte del telaio strutturale
  • 18. Pali di fondazione prefabbricati
  • 19. Scale antincendio
  • 20. Telai per aperture su pavimenti, se parte integrante della struttura portante di un opera di costruzione
  • 21. Travi non coperte da EN 10025-1
  • 22. Telai e travi di fondazione
  • 23. Corrimano (parapetto)
  • 24. Appendini strutturali
  • 25. Architravi non coperti da EN 845-2
  • 26. Recinzioni portanti
  • 27. Telai di supporto per tende e gazebo
  • 28. Supporti per macchine, se parte integrante della struttura portante dell’opera di costruzione
  • 29. Soppalchi
  • 30. Condotte e strutture di supporto tubazioni
  • 32. Piastre e lamiere per travi (saldate o bullonate), giostre per parchi giochi
  • 33. Arcarecci
  • 34. Sistemi di scaffalature
  • 35. Rampe, se parte integrante della struttura portante delle opere di costruzione
  • 36. Telai per aperture su coperture e tetti, se parte integrante della struttura portante di un opera di costruzione
  • 37. Aste di tiro sagomate
  • 38. Travi a cavalletto
  • 39. Silos
  • 40. Scale che non sono coperti dalla ETAG 008 e ETA pertinenti
  • 41. Componenti strutturali per ponti (incl. strade, ferrovie, passerelle, rack per tubazioni, ponti mobili)
  • 42. Componenti strutturali per edifici
  • 43. Componenti strutturali per tribune e stadi
  • 44. Componenti strutturali per impianti e macchinari, se parte integrante della struttura portante di un opera di costruzione
  • 45. Componenti strutturali per edifici in muratura
  • 46. Componenti strutturali per barriere antirumore
  • 47. Componenti strutturali per strutture in legno senza elementi di fissaggio
  • 48. Componenti strutturali per torri e piloni
  • 49. Componenti strutturali per banchine, moli e pontili
  • 50. Componenti in acciaio strutturale per strutture composte acciaio e cemento armato
  • 51. Telai strutturali di edifici, magazzini, scuole, ospedali, abitazioni, capannoni agricoli e industriali
  • 52. Telai strutturali per pensiline e ricoveri
  • 53. Aste di tensione senza ETA
  • 54. Travi tubolari e colonne
  • 55. Tralicci
  • 56. Telai per aperture su pareti, se parte integrante della struttura portante
  • 57. Passerelle, inclusi grigliati, se parte integrante della struttura portante di un opera di costruzione

b. Componenti strutturali in acciaio e alluminio non coperte dallo scopo EN 1090-1 e dove la marcatura CE in accordo alla EN 1090-1 non è possibile:

  • 1 Alluminio e leghe di alluminio - Prodotti strutturali per lavori di costruzione secondo EN 15088
  • 2. Cuscinetti e componenti in acciaio utilizzati nei cuscinetti secondo EN 13373.
  • 3. Rivetti
  • 4. Cabine elettriche
  • 5. Cavi, corde e fili
  • 6. Getti
  • 7. Kit facciate secondo ETAG 034 e ETA pertinenti
  • 8. Tubi formati a freddo di acciaio secondo EN10219-1
  • 9. Componenti per controsoffitti
  • 10. Facciate continue secondo EN 13830
  • 11. Porte
  • 12. Giunti di dilatazione per ponti stradali secondo ETAG 032 e ETA pertinenti
  • 13. Persiane esterne secondo EN 13561
  • 14. Recinzioni e ringhiere
  • 15. Pali porta bandiere
  • 17. Forgiati
  • 18. Tiranti di fondazione
  • 19. Camini liberi in acciaio secondo EN 13084-7
  • 20. Lamiere completamente supportate per coperture, facciate e rivestimenti secondo EN14783
  • 21. Cancelli
  • 22. Ganci e staffe per murature secondo la norma EN 845-1
  • 23. Profili cavi in acciaio finiti a caldo secondo la norma EN 10210-1
  • 24. Prodotti piatti e sezioni in acciaio laminati a caldo secondo EN 10025-1
  • 25. Porte da garage e cancelli per uso industriale e commerciale - senza resistenza al fuoco o controllo del fumo secondo la EN 13241-1
  • 26. Scale portatili
  • 27. Colonne parafulmine secondo EN 40-5
  • 28. Architravi per murature secondo la norma EN845-2
  • 29. Tasselli e ancoraggi per muratura secondo EN845-1
  • 30. Tasselli e ancoraggi in acciaio per calcestruzzo secondo ETAG 001 e ETA pertinenti
  • 31. Tasselli e ancoraggi in acciaio per murature secondo ETAG 029 e ETA pertinenti
  • 32. Camini metallici secondo EN 1856-1
  • 33. Strutture metalliche prefabbricate secondo ETAG 025 e ETA pertinenti *
  • 34. Componenti e telai in acciaio per cartongesso secondo EN 14195
  • 35. Rivestimenti metallici secondo la norma EN1856-2
  • 36. Bulloni non pre-caricabili secondo EN 15048
  • 37. Ornamentazioni
  • 38 Porte pedonali, industriali, commerciali, porte da garage e finestre apribili - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali - caratteristiche di resistenza antincendio e/o controllo del fumo secondo prEN 16034
  • 39. Pali se non fabbricati
  • 40. Condotte e tubazioni
  • 41. Accessori di fissaggio per pistole spara-chiodi (cartuccia per spara-chiodi) con ETA
  • 42. Unità immobiliari prefabbricate secondo ETAG023 e ETA pertinenti *
  • 43. Kit di scale prefabbricate secondo ETAG 008 e ETA pertinenti
  • 44. Impianti a fune in acciaio (anche inox) prefabbricati con ETA
  • 45. Sistemi di tiraggio prefabbricati con ETA
  • 46. Bulloni pre-caricabili secondo EN 14399-1
  • 47. Recipienti a pressione escluso la struttura di supporto
  • 48. Binari o traversine per i sistemi ferroviari
  • 49.Rinforzi in acciaio per calcestruzzo o muratura
  • 50. Parapetti stradali, barriere di sicurezza, dissuasori d'urto secondo la norma EN 1317-5
  • 51. Prodotti di sicurezza per tetti incl. scale e passerelle
  • 52. Ponteggi
  • 53. Sculture (opere d’arte in acciaio)
  • 54. Viti auto-foranti e viti auto-filettanti
  • 55.Pannelli isolanti autoportanti (pannelli sandwich) secondo EN 14509
  • 56. Lamiere autoportanti per coperture, facciate e rivestimenti secondo EN 14782 usate in classe strutturale III, come definito nella EN 1993-1-3 e EN1999-1-4.
  • 57. Palancole secondo prEN 10248-1 e prEN10249-1
  • 58. Persiane secondo EN 13659
  • 59. Attività in sito (cantiere)
  • 60. Nastri in acciaio inox secondo EN 10088-4
  • 61. Barre in acciaio inox, aste, fili, sezioni secondo EN 10088-5
  • 62. Componenti in acciaio e alluminio contemplati dalla Direttiva Macchine
  • 63. Getti di acciaio per impieghi strutturali secondo EN 10340
  • 64. Acciai da bonifica da utilizzare nelle costruzioni secondo EN 10343
  • 65. Architravi in acciaio secondo EN 845-2
  • 66. Scale come parte delle macchine secondo ENISO 14122-3
  • 67. Componenti strutturali per gru
  • 68. Componenti strutturali per strutture offshore
  • 69. Componenti strutturali per torri eoliche
  • 70 Serbatoi - Serbatoi di acciaio prefabbricati secondo EN 12285-2
  • 71. Componenti artigianali di tipo tradizionale e non strutturali (ad es paline segnavento, cassette delle lettere, rastrelliere per biciclette, recinzioni)
  • 72. Supporti per segnaletica stradale secondo EN12899-1*
  • Nei casi in cui il telaio in acciaio per uso strutturale o i componenti sono già marcati CE secondo la norma EN1090-1 la valutazione supplementare pertinente secondo ETAG 023 o ETAG 025 è obbligatoria.

ELENCO DI ANOMALIE CRITICHE e punti non rispettanti la Norma, per i quali non abbiamo potuto rilasciare l’autorizzazione alla Certificazione secondo UNI EN 1090

La Tabella seguente Mostra alcuni Esempi di anomalie riscontrate Durante il Controllo in conformità con EN1090-EN1090-1e 2. queste anomalie, Cosi come scritte, devono Essere Trattate come critiche e richiede un trattamento immediato per l'azienda. Tuttavia, alcuni di Questi, possono Essere ri-classificati come minori a seguito di un'attenta valutazione in Riferimento alla Estensione della gamma di Prodotti e le criticità che le anomalie generano in tutto il prodotto fabbricato

  • 1) Il Produttore non ha eseguito le Prove Iniziali di Tipo prima della costruzione (ITC / ITT). EN1090-1 6.2
  • 2) Non vi è documentata nel FPC i risultati delle Ispezioni e check in accordo ai requisiti del par. 6.3.2 a 6.3.8 vengono sistematicamente ignorati oromitted.EN1090-1 6.3
  • 3) Il prodotto non è classificato Secondo la classe di esecuzione appropriata. EN1090-1 7
  • 4) Il prodotto viene Fornito Senza contrassegno CE, che identifica la conformità con la norma EN 1090-1 Specifica del Componente 8 chiara.
  • 5) I Prodotti costituenti utilizzati non vengono selezionati Secondo standard armonizzati e non ci Sono Documenti Che evidenziano la valutazione delle caratteristiche.EN1090-2 5.1
  • 6) Non esiste un sistema di identificazione di componenti durante la fabbricazione EN1090-2 6.2
  • 7) I requisiti del processo di taglio dei materiali costituenti non soddisfano lo standard di qualità richiesto, non è stato verificato prima di iniziare a fabbricare.EN1090-2 6.4
  • 8) Il processo di formatura dei materiali costituenti sistematicamente riduce le proprietà originali del materiale ad un livello inferiore a quello specificato.EN1090-2 6.5
  • 9) La capacità del processo di foratura non è stato verificato. EN1090-26.6.3
  • 10) La Parte della norma ISO3834 non è conforme al riferimento della classe di esecuzione del prodotto costituente .EN1090-2 7.1
  • 11) Le WPS non sono utilizzati in aree di produzione. EN1090-27.2.2
  • 12) Il processo di saldatura non è qualificato. EN1090-27.4.1
  • 13) La qualificazione del processo di saldatura non include specifiche prove addizionali.EN1090-27.4.1.2
  • 14) Il personale di saldatura non è qualificato. EN1090-27.4.2
  • 15) Le attività di saldatura non sono coordinate da personale qualificato con adeguata esperienza.EN1090-27.4.3
  • 16) Uno o più dei requisiti per la preparazione ed esecuzione delle saldature non sono soddisfatti in modo sistematico creando un serio problema per la qualità finale del prodotto nello specifico le caratteristiche prestazionali da dichiarare nelle dichiarazione. EN1090-2 7.5
  • 17) Il risultato del livello di qualità finale delle saldature non è verificato sistematicamente soddisfando il livello prescritto dalla EN1090-2 7.6
  • 18) Uno o più requisiti essenziali per le tolleranze e dimensioni non sono soddisfatte. EN1090-2 11.2
  • 19) Le verifiche e le prove non sono determinati in un piano e / non sono procedurate.EN1090-2 12.1
  • 20) I controlli delle saldature sono eseguite da personale non qualificato. EN1090-212.4.1
  • 21) L'estensione dei controlli delle saldature non soddisfa i requisiti con riferimento alla classe di esecuzione e / o il tipo di giunto.EN1090-212.4.2.2
  • 22) Non vi è alcuna evidenza di controlli effettuati su i bulloni per le connessioni.EN1090-212.5.2

Gruppo SB studio di Bertolo Sergio - Divisione Certificazione UNI 1090
Via Giorgione, 2/a - 31023 - Resana TV
Tel. 0423 371129
uni1090@essebistudio.com